Domenica, 17 dicembre 2017 - ORE:18:30

Food Fashion: Cupcake

cupcacke

cupcacke

Smartwatch free

Torta in tazza

Non so voi, ma sentendo dire “anche l’occhio vuole la sua parte” in riferimento a qualsiasi pietanza culinaria, la prima cosa che mi viene in mente è sicuramente un cupcake.

cupcackes

Letteralmente “torta in tazza”, questi dolcetti, originari del XIX secolo, devono il loro nome, appunto, proprio per il fatto che venivano cotti in una tazza. Nativi americani e protagonisti indiscussi di ogni festività dal compleanno del cuginetto alle celebrazioni del 4 luglio, i cupcakes hanno attraversato l’oceano e con i loro colori pastello e la loro indiscutibile dolcezza sono arrivati anche in Europa.

Adesso non ci resta che portarli anche nella vostra cucina.

cupcackes1

SOS dolce

Posso immaginare i pianti isterici e lo sguardo perso davanti ad un forno o ad una frusta elettrica, ma i cupcakes sono davvero facili da preparare. Basta avere un po’ di pazienza e amore: ma spero che, seppur nuove all’utilizzo di forni e fornelli, sappiate che questi due sono ingredienti fondamentali nella delicata arte culinaria, specialmente nella parte più dolce.

Ingredienti

Iniziamo con il dire che tutti gli ingredienti devono essere a temperatura ambiente, e che non avete bisogno di cose troppo esotiche: per 12 cupcakes ecco cosa vi occorre.

  • 2 uova
  • 120 gr di burro molto morbido
  • 50 ml di latte
  • 140 gr di farina tipo 00
  • 100 gr di zucchero
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • 1 pizzico di sale

Per la glassa al burro (si, ho veramente detto glassa al burro)

  • 100 gr di burro molto morbido
  • 300 gr di zucchero a velo
  • 2 cucchiaini di latte (facoltativi, nel caso dobbiate ammorbidire la glassa)
  • colorante e aromi a scelta

cupcackes2

La preparazione del Cupcake

cupcackes3Prima di iniziare: preriscaldate il forno a 180 gradi (un classico per i dolci) e tirate fuori gli ingredienti dal frigo: devono essere tutti a temperatura ambiente per avere un impasto bel amalgamato, ma soprattutto il burro. Attenzione però a non sbagliare: il burro deve essere morbido, ma non dovete farlo sciogliere del tutto mettendolo nel microonde!

Poi, se siete in possesso di uno di quei magici marchingegni da cucina che mescolano tutto da soli meglio per voi, altrimenti rimboccarsi le maniche, frusta alla mano (o sbattitore elettrico) e tanta pazienza.

Dunque.

  1. Unire lo zucchero al burro e mescolare fino ad ottenere una crema morbida e senza grumi
  2. Aggiungere le uova, una per volta
  3. Incorporare la farina, meglio se setacciata mano mano per ottenere un impasto ancora più spumoso
  4. Unire il latte poco per volta
  5. Aggiungere un pizzico di sale e l’aroma di vostra scelta
  6. Per ultimo aggiungere il lievito, rigorosamente setacciato, e mescolare bene

Adesso che l’impasto è pronto non vi resta che disporlo nei pirottini.

Un trucco da insider? Mettete i pirottini dentro una teglia per muffin o negli stampi di alluminio: questo impedirà all’impasto di allargarsi troppo durante la cottura e i vostri dolcetti avranno un aspetto molto professionale una volta sfornati.

Mettete due cucchiaini di impasto per ogni pirottino, a riempirne circa due terzi: mi raccomando non arrivate fino all’orlo o durante la cottura uscirà tutto di fuori.

E ora non resta che mettere tutto in forno, per 20 minuti a 180 gradi.

eee

La glassa

Che sia al burro o allo zucchero a velo, al formaggio fresco o ganache al cioccolato, non si può dire “cupcake” senza glassa.

Essendo quella sopra la ricetta base per l’impasto, mi pare giusto rimanere sul classico anche con la glassa scegliendo quella al burro, facilissima da preparare.

Vi basterà unire, poco per volta, al burro (morbido, morbidissimo) lo zucchero a velo e mescolare…mescolare…mescolare fino ad ottenere una consistenza morbida, né troppo dura, né troppo liquida. Se va male: nel primo caso provate ad aggiungere un cucchiaino di latte, nel secondo ancora un po’ di zucchero a velo per evitare che i vostri cupcakes, una volta glassati, assomiglino più ad un quadro di Dalì che ad un dolcetto di Magnolia Bakery.

e

La decorazione

Per glassare un dolcetto e conferirgli quell’aspetto magnifico che si vede sempre in foto, ahimè, sono spiacente di dire che l’unico segreto è la pratica. Se, al contrario, vi riesce al primo colpo però datemi retta: mollate tutto e andate ad aprire una pasticceria. Nel caso invece, come me, il primo tentativo sia alquanto imbarazzante (non disastroso perché erano ugualmente buonissimi da mangiare) vi svelerò anche i trucchi su come glassare alla perfezione.

Innanzitutto la glassa va lavorata quando è ancora morbida, quindi non mettetela nel frigo mentre vi andate a ritoccare lo smalto che si è sbeccato. Poi, che decidiate di utilizzare la sac-à-poche (che non è un antico strumento francese di tortura) o una semplice spatola, il trucco rimane sempre nella giusta temperatura.

cupcackes4

Se avete in casa una sac-à-poche potete anche scegliere la forma della punta da utilizzare, per ottenere effetti diversi; io personalmente preferisco utilizzare quelle in plastica per due motivi: primo perché più igieniche rispetto a quelle in stoffa, e secondo perché, lo ammetto, non mi va di lavare pure quella insieme alle pentole. E poi perché, nel caso non abbiate le punte in metallo (ma anche in plastica vanno bene), basta praticare un foro in cima per ottenere una punta tonda.

Quando i cupcakes si sono freddati bene, riempite la sacca con la glassa e, tenendola dritta in verticale, iniziate a decorarli dal centro compiendo un movimento circolare che si allarga e si va a restringere sulla sommità una volta ricoperto il dolcetto. Cercate però di lasciare un po’ di spazio (circa 1 cm) tra la glassa e il bordo del cupcake: i veri pasticceri fanno così.

ee

Se invece in casa avete solo una spatola, allora il vostro intento sarà quello di ricreare- idealmente- un messy bun sul vostro dolcetto: spettinato ma chic. La glassatura a spatola è per sua natura imperfetta, quindi prendete una generosa dose di glassa e spalmate, ma non troppo, lasciando sempre circa 1 cm di spazio dal bordo.

E come ultimo tocco finale, se volete potete aggiungere anche qualche chicchino di zucchero colorato o goccia di cioccolato alla vostra creazione, rendendola ancora più carina di quanto già non sia.

Non penso che ci sia bisogno di dire che là fuori esistono scaffali pieni di libri con ricette di cupcakes e che le varianti sono pressoché infinite, non vi resta che impastare per creare qualcosa di nuovo ogni volta.

Quindi non vi resta che accendere il forno e donare al mondo ancora un po’ di… dolcezza.

food fashion cupcakes

food fashion cupcakes

food fashion cupcakes

food fashion cupcakes



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 6 minutes, 7 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.