Martedi, 22 luglio 2014 - ORE:19:37

Stoccafisso alla Ligure

Una ricetta a base di pesce dalla tradizione tutta ligure. Lo stoccafisso alla ligure è un piatto che la tradizione attribuisce ad un vecchio comandante lericino della Marina mercantile. Da abbinare ad Vermentino Colli di Luna DOC.

Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 1 minute, 55 seconds
Il 17 marzo 2012 alle 12:00

Un salto nella tradizione marinara ligure tramandata da un vecchio comandante lericino della Marina mercantile.

La ricetta è consigliata per sei persone.

stoccafisso ligure Stoccafisso alla Ligure

"“Il cibo trova sempre coloro che amano cucinare!”"

Le nostre ricette

Gli ingredienti necessari sono:

  • 1 kg. di stoccafisso “ammollato”
  • mezza cipolla
  • 1 spicchio d’aglio
  • 1 rametto di rosmarino
  • 3 acciughe salate
  • 1 manciata di capperi salati
  • mezzo bicchiere di vino bianco
  • 5 noci
  • mezzo etto di pinoli
  • 3 cucchiai di salsa di pomodoro
  • 1 manciata di olive nere e verdi snocciolate
  • 5 patate (1 kg.)
  • prezzemolo
  • sale (quanto basta)
  • Modalità per ammollare lo stoccafisso.

    Innanzitutto il pesce deve essere totalmente sfibrato mediante battitura con un martello di legno per evitare la sua rottura; è importante chiedere al momento dell’acquisto se necessita di questo procedimento. Immergerlo in abbondante acqua fredda e cambiarla frequentemente, all’incirca ogni cinque o sei ore. L’ammollo deve durare dai tre ai cinque giorni a seconda delle dimensioni dello stoccafisso.

    E’ importante conservare il pesce immerso nell’acqua in un luogo fresco e asciutto; in inverno è sufficiente tenerlo fuori dalla finestra, mentre d’estate nella parte meno fredda del frigorifero.

    A questo punto il vostro stoccafisso è pronto per essere cucinato come segue.

    Lavare il prezzemolo e il rosmarino.

    Fare un battuto di cipolla, aglio, prezzemolo e rosmarino.

    Tritare a parte le tre acciughe e lavare i capperi sotto sale; pulire e tagliare a pezzetti molto piccoli lo stoccafisso, quasi triturato.

    In una pentola con abbondante olio, a fuoco molto lento, far rosolare il battuto con lo stoccafisso fino a quando l’olio non torna chiaro.

    Aggiungere un po’ di vino bianco e lasciar sfumare. Nel contempo aggiungere capperi, acciughe, le noci pestate e i pinoli. Aggiungere due o tre cucchiai di passata di pomodoro e far rosolare il tutto.

    A questo punto aggiungere le olive nere e verdi snocciolate; aggiustare il tutto con il sale.

    Continuare a far cuocere il preparato a fuoco lentissimo; dopo circa mezz’ora aggiungere le patate, precedentemente lavate e tagliate a spicchi.

    Lasciar cuocere per circa un’ora a fuoco lento.

    Questo pietanza si abbina con un vino bianco di medio corpo. Si consiglia un Vermentino Colli di Luna DOC.

    Cucinato e pubblicato!

    Scrivi la tua opinione