Venerdi, 18 agosto 2017 - ORE:15:28

Ricetta originale dei cantuccini toscani

cantuccini

cantuccini

Da dove viene la ricetta originale dei cantuccini?

Il nome Cantuccino deriva da  cantellus” che in latino significa “fetta di pane”. Era una galletta salata che già i soldati romani consumavano durante le campagne militari e nella sua forma “dolce” comincia a essere prodotto solo a partire dal XIV secolo.

A quell’epoca infatti ci fu quello che gli storici hanno definito “boom dello zucchero” dopo la scoperta e la diffusione della canna da zucchero in America. I cantuccini fecero capolino alla corte dei Medici nel ‘500, all’epoca non contenevano ancora mandorle ma l’impasto è lo stesso da allora.

Il contuccino uscì poi dalla corte medicea e nel ‘700 si diffuse in tutta Italia, dando vita a numerose varianti del biscotto. Solo a partire dal ‘900 Cantuccini” fuorono definiti solo quelli con le mandorle e prodotti esclusivamente in Toscana, in particolare quelli di Prato sono famosi per la loro bontà e friabilità.

Come si preparano?

INGREDIENTI PER 8 PERSONE

  • 500 g di farina 00
  • 200 g di mandorle sgusciate
  • 500 g di zucchero
  • 4 uova
  • 1 cucchiaino di buccia d?arancia grattugiata
  • 1 bustina di vanillina
  • 1/2 cucchiaino di lievito per dolci
  • burro per la placca
  • farina per la placca
  • sale

Per garantire la classica croccantezza dei cantuccini è necessario che il forno sia molto caldo, quindi prima di tutto accendetelo e portatelo alla temperatura di 180 °C; stendete le mandorle su una griglia o in una padella e fatele tostare per qualche minuto.

cantucci

Sfornatele, lasciatele raffreddare bene e tritatele molto grossolanamente, tenendone qualcuna intera.

Versate poi la farina a fontana sul vostro piano di appoggio e unite le uova sgusciate, il lievito, lo zucchero, la vanillina, la buccia d’arancia e un pizzico di sale. Impastate bene il tutto fino a ottenere una pasta perfettamente liscia e omogenea. Aggiungete le mandorle, cercando di distribuirle in modo uniforme nella pasta.

Con l’impasto fate poi due pallette, che poi tirerete con il palmo delle mani fino a ottenere dei lunghi cilindri; metteteli sulla teglia da forno imburrata e infarinata e fate cuocere per circa 15 minuti. Non dovete completare la cottura del tutto.

Sfornateli, fateli raffreddare e con dei tagli in senso diagonale ricavate delle fettine di 1 cm di spessore. Ripassate i cantucci in forno, sempre a 180 °C, ancora per 25 minuti, in modo che risultino ben dorati e croccanti.

Cantuccini pucciati nel Vin Santo

Il particolare aroma dei cantucci si sposa benissimo con il Vin Santo, nel quale vanno pucciati” per farlo assorbire. Il Vin Santo è ricavato dall’uva Trebbiana e Malvisa -e talvolta Sangiovese-, è un vino particolarmente dolce e a volte denso, dal colore ambrato. Il consiglio è quello di scegliere un Vin Santo del Chianti la cui produzione è consentita nelle province di Arezzo, Firenze, Pisa, Pistoia, Prato e Siena, il cui gusto è più dolce e vellutato rispetto agli altri vini.

A proposito di dolci tipici potrebbe interessarti queste idee sui dolci di Natale più famosi d’Europa o questa preziosa ricetta per dei cupcacke da capogiro.

Ti è piaciuta o no questa ricetta? Condividi il tuo parere e i tuoi risultati qua sotto nei commenti!



Fate sempre attenzione! di ldgsocial
Pubblicato da:
Tempo stimato di lettura: 3 minutes, 28 seconds
Scrivi la tua opinione
  • Leggi qui

Eccetto dove diversamente indicato, i contenuti di Studionews24 sono rilasciati sotto Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia License. Tutti i contenuti di Studionews24 possono quindi essere utilizzati a patto di citare sempre studionews24.com come fonte ed inserire un link o un collegamento visibile a www.studionews24.com oppure alla pagina dell'articolo. In nessun caso i contenuti di Studionews24.com possono essere utilizzati per scopi commerciali. Eventuali permessi ulteriori relativi all'utilizzo dei contenuti pubblicati possono essere richiesti a info@studionews24.com.